Le Creature della Palude

“Alec Holland was not the first thing to walk the swamps!

There were others before him.”

Questa frase (che proviene da Saga of the Swamp Thing#33 del 1985) ben si appresta ad introdurre il post di oggi,un excursus nella vita di una delle figure moderne del genere fantastico:la Cosa della Palude. E non intendo solo l’omonimo personaggio della Dc Comics ma bensi un ampia famiglia che come in una vera pianta comprende molte ramificazioni. Per Cosa della Palude intendo un uomo defunto risorto come una grottesca creatura di fango e vegetazione,un ibrido che a volte mantiene tracce della propria vecchia umanità (e pertanto escludo rettiloidi,zombi,Mostri delle Lagune e il caro vecchio Solomon Grundy )

Il primo uomo delle paludi nasce dalla penna del brillante scrittore Theodore Sturgeon nel racconto breve It del 1940 che vede gli abitanti di una fattoria assediati da un essere di fango nato dai resti di un bracciante morto (ne esiste anche una riduzione a fumetti per la collana Supernatural Thrillers della Marvel). A dispetto dei successivi muck monster la creatura di Sturgeon è piuttosto brutale,priva di autocoscienza e con il pessimo vizio di uccidere tutto quello che incontra.

Nel 1942 su Air Fighter Comics#3 fa la sua prima apparizione The Heap di Harry Stein e Mort Leav  inizialmente come comprimario, poi lentamente come protagonista di una propria serie. In origine the Heap era il Barone Eric Von Emmelman che nel 1918 precipitò con il proprio aereo in una palude morendo e risorgendo a nuova vita spinto dal desiderio di rivedere moglie e figlio (ed ad  un piccolo aiuto della Dea Cerere).Invece finisce a combattere i Nazisti. Poco noto al grande pubblico negli States the Heap gode di una cerchia di appassionati e nel corso degli anni è stato ripreso in nuove incarnazioni da altre case editrici come la Skywald,l’Eclipse,l’Image e infine la Moonstone.

Successivamente spetta al Brasile o meglio ad un fumettista italiano trapiantato da quelle parti  di nome Eugenio Colonnese a creare un nuovo mostro:  nel 1967 ecco O Morto do Pantano.Ributtante e feroce questo mostro non si fa il minimo problema a uccidere brutalmente gli sventurati che capitano nella sua palude.

Nel 1969 tocca invece all’Incredibile Hulk scontrarsi con un altro essere: Glob (Su Incredibile Hulk#169).Joseph Timms un delinquente di piccolo calibro fugge di prigione per vedere la moglie morente ma a causa di un incidente affoga nelle paludi. Risorto anche lui compie il fatale errore di rapire Betty Ross fidanzata del pavido Banner scontrandosi cosi con il Golia Verde e finendo distrutto (solo per essere resuscitato altre volte diventando una delle nemesi classiche di Hulk).

Con gli anni Settanta fanno la loro apparizione i due più famosi rappresentanti della categoria ovvero Man Thing (conosciuto in Italia come l’Uomo Cosa) e Swamp Thing (che tra i due è senz’altro la superstar vera e propria). Il primo fa le sua apparizione su Savage Tales magazine in bianco e nero della Marvel nel 1971,mentre il secondo compare in House of Secrets sempre del 1971. Man Thing era in origine il ricercatore Ted Sallis i cui esperimenti per ricreare il siero del supersoldato furono sabotati dalla moglie al soldo dell’organizzazione terroristica A.I.M.,mentre Swamp Thing un tempo era Alex Holland ucciso da agenti nemici nel suo laboratorio in Louisiana.Le similarità tra i due e la vicinanza delle loro uscite hanno fatto nascere in merito l’ennesima inutile diatriba del fandom su chi ha copiato chi (Se proprio lo volete sapere Lein Wein e Gerry Conway i creatori dei due personaggi concepirono insieme al college l’idea di base di una Cosa della Palude per poi sviluppare tale spunto separatamente).

Entrambi sono scienziati i cui esperimenti vengono sabotati condannandoli ad una morte nelle acque della palude e alla seguente resurrezione ed entrambi sono figure eroiche spesso incomprese ma le somiglianze finiscono qui. Man Thing è a differenza di Swamp Thing privo di una propria coscienza ed è attirato invece dalle emozioni altrui tanto che la paura lo ferisce scatenando un meccanismo difensivo che lo porta a bruciare chi prova paura. Invece il mostro della palude di Casa Dc è un vero e proprio dio della natura in grado di controllare ogni forma di vita vegetale,spostarsi nello spazio e nel tempo tramite la forza elementale del verde e di rigenerarsi creando propri duplicati.

In questo periodo un atipico swamp man fa la sua prima ed un’unica apparizione nel quarto numero dell’antologico Scary Tales della Charlton. Il racconto intitolato Fear Feeder ci presenta infatti un muck monster che è anche un vampiro psichico pronto a nutrirsi di paura in una carica omicida che però lo portera ad una sgradita e beffarda sorpresa.

Nel 1993 invece il poliziotto corrotto Frank Hoag viene ucciso per essersi rifutato di eliminare un collega e sepolto in una moderna palude,una discarica di agenti chimici. Inevitabilmente Hoag risorge come un ammasso di melma incapace di parlare ma ben determinato a sistemare i suoi assassini e forse pure a redimersi. (Storia ad opera di Steve Gerber che già si era occupato di Man Thing per la collana Sludge della Malibù Comics).

E con Sludge si chiude questo piccolo dossier sulla stirpe degli Swamp Men. Non ho citato proprio tutte le creature della Palude limitandomi solo agli esempi più interessanti cercando di tracciare un quadro dell’evoluzione di questi esseri da minaccia totale a figura quasi eroica e incompresa.Sperando che vi siate divertiti vi saluto alla prossima.

About these ads

Pubblicato il ottobre 11, 2012, in Dossier con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 4 commenti.

  1. Interessantissimo dossier. Adoro i mostri della palude. Ciao

  2. Bel dossier complimenti!
    Devo ammettere che la mia simpatia va tutta al Man Thing marvelliano anche se il buon Holland è un must dell’ horror.

    • Pure io sono molto affezionato a Man Thing,trovo che abbia avuto delle ottime storie in passato e che sia ingiustamente sottovalutato.Grazie Nick:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 32 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: